Indirizzo email:
 
PSICOMIC
Pagina Facebook
Chi è e Cosa fa
Chi è e Cosa fa
Perchè Consultarlo
Chi è e Cosa fa
Chi è e Cosa fa
La nostra idea
Cos'è Psicologo@mico
A chi è rivolto
Obiettivi
Consulenze e Formazione
I Maestri
Princípi Sistemici
Aree di intervento
Consulenza psicologica
Psicoterapia individuale
Psicoterapia di coppia
Psicoterapia familiare
Domande e Risposte
La riflessività
La curiosità terapeutica
Socio-costruzionismo
Implicazioni terapeutiche
Il processo terapeutico
Epistemologia Sistemica
Teoria e Pratica
Articoli
 
 
 
News from psicologo@mico
Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86
 Arrossire è un "trucco inconscio" per essere perdonati

L’imbarazzante colorito rosso del viso che avvampa il viso quando meno ce l’aspettiamo può avere i suoi vantaggi: è un “trucco inconscio” che ci aiuta ad essere perdonati per la situazione che ha creato imbarazzo.

È questo il significato adattativo, darwiniano, dell’imbarazzo che si manifesta sul viso col rossore secondo uno studio di Corine Dijk dell’Università di Groningen in Olanda, pubblicato di recente sulla rivista Emotion e riportato sul magazine Scientific American.

Tratto da "LaStampa.it"


 Ma quale maleducazione... Chi gesticola ragiona meglio

GESTICOLARE aiuta a pensare meglio, a concentrarsi, a fissare nella memoria concetti importanti. Chi fa uso dei gesti, mentre parla, mentre studia, mentre comunica, ottiene risultati migliori. Nuovi studi provenienti dagli Stati Uniti lo confermano.

Tratto da "la Repubblica.it"


 Dai casi praticolari all'idea generale. Come il cervello crea nuovi concetti

Una ricerca evidenzia il ruolo centrale dell'ippocampo, che rivela di svolgere una essenziale funzione di "consulenza" nei confronti dei moduli decisionali della corteccia prefrontale.

Come si formano i concetti? "Anche se un barboncino e un golden retriever appaiano molto differenti l'uno dall'altro, possiamo facilmente apprezzarne gli attributi comuni perché riconosciamo in essi esempi di un particolare concetto, in questo caso quello di cane", spiega Dharshan Kumaran dell'University College di Londra, che ha diretto uno studio, ora pubblicato sulla rivista "Neuron", che chiarisce alcuni passi fondamentali di questo processo.

Tratto da: "Le Scienze.it"


 Lo sport di gruppo rende più forti e felici

Esercitare uno sport in gruppo, piuttosto che da soli, aiuterebbe a sopportare meglio la fatica e spingerebbe il corpo e la mente a sentirsi più sani e forti. Questo è quanto emerge da una ricerca pubblicata sulla rivista Biology Letters.

 


 Giornata di studi - "La diagnosi psicologica: modelli e strumenti"

La giornata di studi avrà luogo Giovedi 24 Settembre, dalle ore 9.00 alle ore 14.00, presso Palazzo Steri, sito in P.zza Marina 61, Palermo.
La partecipazione è gratuita previa iscrizione presso la Segreteria Organizzativa dell'Ordine degli Psicologi al numero 091-6256708.


 Ai ricchi non servono gli amici i soldi curano solitudine e dolore

Uno studio della cinese Sun Yat-Sen University rivela gli effetti del denaro sulla psiche. "Fare un bagno nei dollari come Paperon de' Paperoni è più salutare di una doccia calda".
CHI TROVA un tesoro, trova un amico. No, non è un lapsus freudiano ma il risultato di uno studio pubblicato su Psychological Science riguardo agli effetti del denaro sulla psiche. Un team di tre ricercatori del Dipartimento di Psicologia della cinese Sun Yat-Sen University ha dimostrato che i soldi, specie se tanti, possono essere ottimi sostituti degli amici in carne ed ossa. Secondo Xinyue Zhou, Kathleen Vohs e Roy Baumeister, promotori della ricerca, fare un bagno nei dollari come Paperon de' Paperoni fa bene. Alla mente e al corpo. Un portafogli ben imbottito può essere un antidoto efficace allo stress legato all'isolamento sociale e addirittura al dolore fisico.


 Venerdi 18 Settembre Seminario a Palermo

Venerdi 18 Settembre, al Salone Valdese, via dello Spezio, 43 - PALERMO (alle spalle del Teatro Politeama), dalle ore 9.00 alle ore 17.30, si terrà una seminario condotto dal Dr. Enrico Cazzaniga, Psicologo/Psicoterapeuta, che avrà come argomento "Terapia e narrazione: l’uso dell’album narrativo".


 Più alti e più contenti. Il segreto della felicità

I ricercatori dell'Università americana di Princeton, partendo dai dati della "Gallup-Healthways Well-Being Index", hanno scoperto una correlazione tra altezza e felicità. "Altezza mezza bellezza", recita il detto popolare. Vero o no, certamente i più alti sono anche i più felici. Infatti, secondo uno studio pubblicato su Economics and Human Biology, sembra che chi può contare su qualche centimetro in più viva meglio e con meno preoccupazioni.

Tratto da Repubblica.It


 Psicologia delle ronde voglia di dominio e violenza

Identikit di chi aderisce ai gruppi di vigilanza formati da privati cittadini: desiderio di potere e tendenza all'uso della forza. Ecco i risultati dell'analisi su slogan, simboli e programmi. Che cosa passa nella mente di chi si arruola nelle ronde per la "sicurezza nazionale"? E quali dinamiche innescano questi gruppi nei rapporti sociali?


 Cancellare i ricordi traumatici

Un nuovo tassello si aggiunge alla comprensione di fenomeni legati alla memoria. E’ noto che le esperienze traumatiche lasciano un segno, spesso indelebile, proprio a causa della grande emozione provocata dall’evento. I ricordi piacevoli non presentano l’intrusività e l’ossessività che caratterizzano quelli connessi a situazioni emotivamente stressanti. L’ipermemoria e l’ipervigilanza costituiscono un tratto distintivo della personalità dei soggetti traumatizzati, cosicché i ricordi dolorosi possono riattivarsi al minimo segnale associato al trauma, o ripresentarsi spontaneamente, in forma ricorrente, come flashback durante la veglia o incubi nel sonno.


Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86

 
 76 visitatori online
 Aggiungi ai Preferiti
Imposta HomePage
 
   Copyright © 2009 Psicologo@mico.it - WebMaster: Alfredo Anastasi