Indirizzo email:
 
PSICOMIC
Pagina Facebook
Chi è e Cosa fa
Chi è e Cosa fa
Perchè Consultarlo
Chi è e Cosa fa
Chi è e Cosa fa
La nostra idea
Cos'è Psicologo@mico
A chi è rivolto
Obiettivi
Consulenze e Formazione
I Maestri
Princípi Sistemici
Aree di intervento
Consulenza psicologica
Psicoterapia individuale
Psicoterapia di coppia
Psicoterapia familiare
Domande e Risposte
La riflessività
La curiosità terapeutica
Socio-costruzionismo
Implicazioni terapeutiche
Il processo terapeutico
Epistemologia Sistemica
Teoria e Pratica
Articoli
 
 
 
News from psicologo@mico
Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86
 Solitudine contagiosa

La solitudine si diffonde fra i gruppi di persone proprio come il raffreddore. A stabilirlo è stato una ricerca condotta da psicologi dell'Università di Chicago, dell'Università della California a San Diego e di quella di Harvard, che firmano un articolo sul "Journal of Personality and Social Psychology".


 Il cervello allenato cresce in un'ora

Il cervello è “speedy”, basta “allenarlo” per un ora e “cresce; inoltre questa “crescita rapida” consente di fare nostre nuove capacità motorie e ricordarle anche a lungo termine. È per questo che, per esempio, una volta imparato ad andare in bicicletta, non lo scordiamo mai anche se per anni non pedaliamo.


 Elezioni 2009: Lista Cultura e Professione

Nominativi dei candidati:

NOTO MARIA TERESA (PA)
DI MARTINO GIOVANNI FRANCO detto FRANCO (RG)
SMIRNI DANIELA (CT)
BERNARDI FABIO (PA)
SCHERMA VALENTINA (PA)
COPPOLINO LAURA (ME)
DE LUCA LUCIA (CT)
GIOFFRE’ GIOVANNA detta JENNI (ME)
NICOSIA ROSARIO ANGELO FABRIZIO detto  FABRIZIO (CT)
CANTALE ROSARIA detta ROSANNA (CT)
D’ANGELO GABRIELLA (PA)
MERCADANTE ANTONIO (TP)

ATTINÀ ALICE VALERIA (sez. B - ME)



 Il bambino non è un elettrodomestico

Negli esseri umani madre e piccolo comunicano reciprocamente mediante un gioco di sguardi, gesti, vocalizzi, sorrisi, risatine. Daniel Stern, psichiatra americano, esponente di spicco della “Infant Research” ha dimostrato sperimentalmente, mediante osservazioni e registrazioni, che esiste una precocissima capacità del bambino a relazionarsi con la madre. Se, ad esempio, un bambino emette un gridolino di piacere, la madre può rispondere, di rimbalzo, intonando la propria voce con quella del piccolo o dondolandolo dolcemente.


 Alla radice di tutte le paure

L'amigdala, la parte del cervello che è responsabile dell'acquisizione di paure e di episodi di panico, è dotata di sensori chimici che fungono da innesco a un timore primordiale, quello di soffocare. Questi sensori sono in particolare sensibili al livello di acidità presente nel cervello, a sua volta legato all'eccesso di biossido di carbonio, a cui i sensori rispondono evocando un comportamento di terrore e fuga.


 Noi dormiamo, il cervello no e il sonno aiuta la memoria

La scienza non ha mai dato molto credito alle affermazioni secondo cui per apprendere il francese o il cinese è sufficiente ascoltare una lezione su cd mentre si dorme. Secondo la maggior parte degli scienziati, se mai apprendimento dovesse esserci, la lezione di lingue probabilmente sveglierebbe colui che dorme, senza però far penetrare verbi e vocaboli in una mente profondamente addormentata. Un nuovo studio, però, incentrato su un metodo diverso di ascolto durante il sonno, permette di comprendere meglio in che modo funzioni un cervello addormentato.


 Down: si può sperare in future terapie farmacologiche

Uno studio sperimentale condotto su un modello animale della sindrome di Down suggerisce per la prima volta che vi sia la possibilità - in prospettiva - di alleviare per via farmacologica alcune manifestazioni del deficit mentale legato alla malattia.


 Madri assassine: depressione post partum, questa sconosciuta

“La depressione post partum non viene riconosciuta ed è troppo spesso negata sia dalle neo mamme sia dalla famiglia che invece deve assolutamente vigilare su ogni donna dopo il parto e non banalizzare mai anche quello che può apparire come un periodo di tristezza. Dietro può esserci qualcosa di più profondo che prima o poi esploderà - lo afferma Paola Vinciguerra, psicologa, psicoterapeuta, presidente dell’Eurodap, Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico commentando il caso della donna di Padova, mamma per la seconda volta da appena tre mesi, che ieri ha ucciso il primo figlio di tre anni a coltellate e che sembra avesse avuto nell’ultimo periodo comportamenti sospetti legati probabilmente ad una depressione post partum.


 Il passaporto per gli alunni disabili

La certificazione delle competenze, ovvero una descrizione di ciò che sanno o non sanno fare i giovani nelle diverse discipline, ha un'importante funzione per l'orientamento e il sostegno al processo formativo di ciascun alunno. Le recenti disposizioni in materia richiedono che i sistemi dell'istruzione, della formazione e i percorsi finali di avvio al lavoro siano considerati un'unica "filiera" per la trasmissione dei dati relativi al singolo allievo.


 Se è la donna ad ammalarsi il rischio divorzio è più alto

Cosa succede nella vita di una coppia quando al partner viene diagnosticata una malattia mortale? La risposta, frutto di una ricerca condotta nell'arco di cinque anni dall'oncologo statunitense Marc Chamberlain su un campione di 515 pazienti affetti da tumore al cervello o sclerosi multipla, dipende dal sesso del malato. Quando è l'uomo ad ammalarsi la donna tende a rimanere al suo fianco e a sostenerlo nelle fasi più difficili.


Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86

 
 39 visitatori online
 Aggiungi ai Preferiti
Imposta HomePage
 
   Copyright © 2009 Psicologo@mico.it - WebMaster: Alfredo Anastasi