Indirizzo email:
 
PSICOMIC
Pagina Facebook
Chi è e Cosa fa
Chi è e Cosa fa
Perchè Consultarlo
Chi è e Cosa fa
Chi è e Cosa fa
La nostra idea
Cos'è Psicologo@mico
A chi è rivolto
Obiettivi
Consulenze e Formazione
I Maestri
Princípi Sistemici
Aree di intervento
Consulenza psicologica
Psicoterapia individuale
Psicoterapia di coppia
Psicoterapia familiare
Domande e Risposte
La riflessività
La curiosità terapeutica
Socio-costruzionismo
Implicazioni terapeutiche
Il processo terapeutico
Epistemologia Sistemica
Teoria e Pratica
Articoli
 
 
 
News from psicologo@mico
Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86
 Il consumo di alcolici aumenta pericolosamente tra gli under 16

Ormai diversi studi hanno dimostrato che più a lungo si tengono i ragazzi alla larga dall’alcol meglio è e non a caso la legge vieta di somministrare alcolici al di sotto dei sedici anni.


 Malati e social network, come non esporsi troppo

Si scambiano su Twitter consigli per terapie e centri di cura, pubblicano sul blog la loro storia, condividono su Facebook informazioni confidenziali pensando di parlare "tra malati". Così, dati sensibili viaggiano in rete liberamente. E loro, i pazienti, potrebbero ritrovarsi "schedati" senza saperlo.


 Depressi a 40 anni? Colpa di una 'U' La felicità sale, scende e poi ritorna

La depressione arriva insieme alle prime rughe. A 40 anni, in genere, si è all'apice della carriera e si è indaffarati a crescere i figli. È il momento della vita in cui dovremmo essere più appagati. E, invece, un recente studio europeo, pubblicato dall'IZA Institute di Bonn, dimostra che proprio a 40 anni si è più depressi. I ricercatori delle Università di Warwick e di Stirling hanno scoperto che un quarantenne su 10 in Europa ha assunto almeno un antidepressivo nel corso del 2010.


 L’amore per le sigarette? Basta un sms (e un amico) per dire no

«Ci vorrebbe un amico per poterti dimenticare». Questa frase di Venditti potrebbe essere la soluzione per dire basta all’amore per le bionde. Già perchè un sms, come un amico a fianco, potrebbe aiutare i fumatori ad abbandonare definitivamente sigarette e vizio consolidato.


 Legge sulla fecondazione artificiale: l'Europa sconfessa l'Italia

La Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo ha deciso di accogliere il ricorso presentato da una coppia italiana contro la legge 40 del 2004 sulla fecondazione assistita. Rosetta Costa e Walter Pavan, questi i nomi dei due ricorrenti, sono entrambi portatori del gene mutato della fibrosi cistica, una malattia genetica che si trasmette in un caso su quattro al nascituro e vorrebbero quindi poter ricorrere alla fertilizzazione in vitro per poter fare uno screening embrionale.


 Più l’esercizio è vigoroso, più combatte stress e depressione

Un vigoroso esercizio fisico vale quanto una seduta sul lettino di Freud: l’ha dimostrato uno studio della Manchester Metropolitan University presentato al congresso della British Psychological Society conclusosi da pochi giorni a Glasgow (Scozia).


 Machi angosciosi? Le donne preferiscono uomini poco stressati

Secondo uno studio dell’Università di Edimburgo e Glasgow pubblicato su Hormones and Behaviour,  le donne, soprattutto durante la fase fertile del ciclo, preferiscono compagni poco stressati e basta loro uno sguardo per capire se hanno davanti un uomo dai nervi saldi che saprà aiutarle nei momenti difficili delle vita.


 Violenza psicologica in famiglia

Violenza psicologica: migliaia di persone subiscono questa forma subdola e gravissima di violenza. Una sorta di programmazione che spesso è trasmessa tra generazioni. Un’esplosione di sensi di colpa, una costante insicurezza nelle relazioni, una riduzione dell’autostima e un aumento della dipendenza affettiva.


 Linea occupata, donna al telefono

Non è solo un luogo comune, le donne stanno al telefono più a lungo degli uomini. Lo ha dimostrato uno studio realizzato da due ricercatori, uno francese uno tedesco,  pubblicato sul Journal of Economic Psychology, dal quale è emerso chiaramente che le telefonate delle donne durano in media circa il 15 per cento in più delle telefonate degli uomini.


 I pettegolezzi fanno bene al cervello

Uno studio delle Università di Boston, della California e di Harvard pubblicato su Science ha scoperto che il tanto deprecato gossip, cioè l’arte dei pettegolezzi, delle indiscrezioni e degli scoop scandalistici ha in realtà uno scopo socialmente utile che va ben oltre quello dello «spettegolamento»perchè serve a tenerci lontani dai guai facendoci individuare eventuali nemici.


Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86

 
 23 visitatori online
 Aggiungi ai Preferiti
Imposta HomePage
 
   Copyright © 2009 Psicologo@mico.it - WebMaster: Alfredo Anastasi