Indirizzo email:
 
PSICOMIC
Pagina Facebook
Chi è e Cosa fa
Chi è e Cosa fa
Perchè Consultarlo
Chi è e Cosa fa
Chi è e Cosa fa
La nostra idea
Cos'è Psicologo@mico
A chi è rivolto
Obiettivi
Consulenze e Formazione
I Maestri
Princípi Sistemici
Aree di intervento
Consulenza psicologica
Psicoterapia individuale
Psicoterapia di coppia
Psicoterapia familiare
Domande e Risposte
La riflessività
La curiosità terapeutica
Socio-costruzionismo
Implicazioni terapeutiche
Il processo terapeutico
Epistemologia Sistemica
Teoria e Pratica
Articoli
 
 
 
News from psicologo@mico
Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86
 La soddisfazione per il sesso? Aumenta con l’età

Chi ha detto che con l’età non si prova più soddisfazione per il sesso? Non è proprio vero e lo dimostra uno studio appena pubblicato, non da sconosciuta rivista di sessuologia, ma dal Journal of American Medical Association, il conosciutissimo Jama. Le donne anziane sessualmente attive, magari vedono ridursi il desiderio sessuale con il passare degli anni, ma, quando ci provano, sono assolutamente capaci di eccitarsi e di arrivare all’orgasmo.


 Il bullismo virtuale è peggio di quello reale

I liceali vittima di cyber-bulling possono riportare danni ancor maggiori di quelli che il bullismo lo subiscono nella vita reale, una brutta esperienza che, secondo una recente indagine di Educazione & Scuola, prova con ricorrenza il 33% di ragazze e ragazzi italiani.


 Udito, si rischia di più per il lettore mp3 che per i rumori in fabbrica

I lettori mp3 sono più dannosi per le nostre orecchie dei rumori che si sentono per strada o sul posto di lavoro.


 Buone feste a tutti!!!

Lo staff di Psicologoamico.It augura a tutti i visitatori un sereno Natale e uno spumeggiante 2012!!!


 Il pianto del bambino fa aumentare gli ormoni sessuali negli uomini

Il pianto del bambino rende gli uomini più “uomini”? Non necessariamente o, quantomeno, non nei termini in cui si ritiene un uomo più o meno “maschio”. Tuttavia è indubbio che a livello fisiologico, il pianto di un bambino provochi un aumento di produzione di testosterone. Questi livelli, secondo gli scienziati americani, si modificano in seguito alla possibilità da parte dell’uomo di poter aiutare o meno il piccolo che piange.


 Se il lavoro è stressante si rischia l’ictus

Attenzione a come si lavora, all’ambiente e alla risposta allo stress, perché si rischia l’ictus. Questo l’avvertimento che giunge da uno studio danese sul collegamento tra stress ed eventi cardiaci.


 Procreazione assistita: liste d'attesa variabili da 7 giorni a 2 anni

Da 7 giorni a due anni. Tanto deve aspettare una donna per un trattamento di fecondazione assistita in un centro pubblico classificato nel secondo livello (dove cioè si effettuano Fivet, fecondazione in provetta, e Icsi, microniezione). I tempi variano sensibilmente da Regione a Regione e sembra siano piuttosto lunghi quelli presso l’ospedale di Pieve di Cadore dove il primario del reparto di ostetricia è stato arrestato.


 Dislessia diagnosticata a troppi bambini

Attenzione a non esagerare quando si parla di dislessia, un problema che non è legato a deficit intellettivi. La prova? Grandi scienziati come Leonardo da Vinci oppure moderni geni dell’animazione come Walt Disney sono stati dislessici.


 Quel desiderio di sentirsi adulti

E’ normale, per un adolescente, avere il desiderio di essere adulto? Pediatri, psicologi, sociologi sono concordi nel rispondere “si”. Ma motivazioni e significati che si danno a questo desiderio possono essere molto differenti e, soprattutto, specchio dei tempi e dei contesti socio-culturali nei quali si vive.


 Italia, speranza di vita da record

Sempre più anziani e sempre più a lungo. Il trend di invecchiamento della popolazione è dovuto sia all’incremento della speranza di vita, che pone l’Italia tra i primi al mondo (78,8 anni per gli uomini e 84,1 anni per le donne), sia alla progressiva riduzione della mortalità, con riferimento non solo alla mortalità generale, che dal 1980 si è quasi dimezzata, ma anche alla mortalità infantile. È quanto emerge dalla Relazione sullo stato di salute del paese 2009-2010.


Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86

 
 58 visitatori online
 Aggiungi ai Preferiti
Imposta HomePage
 
   Copyright © 2009 Psicologo@mico.it - WebMaster: Alfredo Anastasi