Indirizzo email:
 
PSICOMIC
Pagina Facebook
Chi è e Cosa fa
Chi è e Cosa fa
Perchè Consultarlo
Chi è e Cosa fa
Chi è e Cosa fa
La nostra idea
Cos'è Psicologo@mico
A chi è rivolto
Obiettivi
Consulenze e Formazione
I Maestri
Princípi Sistemici
Aree di intervento
Consulenza psicologica
Psicoterapia individuale
Psicoterapia di coppia
Psicoterapia familiare
Domande e Risposte
La riflessività
La curiosità terapeutica
Socio-costruzionismo
Implicazioni terapeutiche
Il processo terapeutico
Epistemologia Sistemica
Teoria e Pratica
Articoli
 
 
 
News from psicologo@mico
Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86
 Sesso e web: nei giovani induce calo del desiderio

Che cosa accade quando si frequentano assiduamente siti web pornografici o chat a luci rosse? Due effetti diversi: stimolante per i maschi adulti, deprimente (sessualmente parlando) nei giovani. Lo studio è stato condotto dall’Istituto di endocrinologia e andrologia dell’università di Padova, diretto da Carlo Foresta. 


 "Ecco perché la dipendenza sessuale va riconosciuta come disturbo mentale"

La dipendenza sessuale come un vero e proprio disturbo psichico. Fino ad ora gli psichiatri sono stati riluttanti a considerare la sex addiction come un disturbo del comportamento a causa delle scarse evidenze scientifiche. Ma ora un nuovo studio condotto da un team della University of California di Los Angeles (Ucla) ha testato una serie di criteri per definire e quindi diagnosticare questo disturbo.


 Le donne che smettono di fumare possono vivere dieci anni di più

SMETTERE di fumare prima dei 40 anni regala alle donne fino a 10 anni di vita in più. Lo afferma Million Women, il più vasto studio sul tabagismo al femminile, realizzato su un campione di più di un milione di signore. La ricerca, coordinata dall'Università di Oxford, è stata appena pubblicata dalla rivista Lancet, in occasione del centenario della nascita di Sir Richard Doll, il primo a identificare la connessione tra tumore al polmone e sigarette.


 Sempre più nonni baby sitter, ma troppi errori

Sono sempre di più i neonati affidati ai nonni. Questi ultimi però dovrebbero forse fare qualche corso di aggiornamento sulle ultime scoperte sulle cure neonatali, invece di affidarsi ai «rimedi di una volta». Gli errori, infatti, non mancano, come spiega la ricerca dell'università dell'Alabama presentata al meeting della American Academy of Pediatrics a New Orleans, e vanno dalla posizione del bebè mentre dorme a come deve essere sistemato in auto, e dovrebbero essere corretti prima possibile dai pediatri, visto che in Usa, ma anche in Italia, chi porta il neonato alle visite è spesso proprio il nonno.


 Aumentano le malattie sessualmente trasmissibili

I giovani si affacciano alla sessualità sempre più precocemente, senza un adeguato livello di informazione. «Dal punto di vista epidemiologico, da qualche anno il problema delle malattie sessualmente trasmissibili (MTS) ha subito un incremento importante.


 È la fine del bacio della buonanotte?

Il bacio della buonanotte, simbolo di tenerezza, intimità, rassicurazione e amore, sta scomparendo, minacciato dalla quotidianità, dal disamore, dall’abitudine, magari anche dalla crisi (che ormai spiega un po’ tutto). Il bacio della buonanotte, spesso accompagnato dall’augurio di sogni d’oro, è dunque in via d’estinzione e l’allerta proviene da uno studio britannico che non si limita però ad annunciarne l’imminente estinzione, ma fa anche un ritratto a tutto tondo della coppia di oggi, fotografata nei suoi lati decisamente meno romantici.


 Allattamento, paura di sbagliare e molte mamme rinunciano

Nella regione di Copenhagen il 99,5 per cento delle mamme allatta al seno. In Italia - secondo più studi - alla dimissione ospedaliera lo fa una percentuale tra il 60 e l’89% (allattamento misto, biberon e seno), a seconda della regione e dell’ospedale; a tre mesi di età si scende molto al di sotto del 50% (quello misto al 69%), a sei mesi, quello esclusivo sembra inferiore al 10%.


 Uomini e donne diversi davanti allo stress

Giorno feriale in città. Ora di punta. L'ennesimo ingorgo stradale. Nella prima automobile ferma al semaforo c'è un uomo: è furente, frustrato e sta dando in escandescenze. Nell’automobile accanto, invece, una donna siede apparentemente imperturbabile, nonostante sia evidentemente seccata: ascolta la radio, aspetta.


 Testosterone a picco con l'età? Non è un percorso inevitabile

Invecchiando anche gli uomini perdono “smalto”: il testosterone cala, in alcuni casi fino a un vero e proprio deficit che provoca sintomi (come diminuzione della massa muscolare, perdita di energia e capacità di concentrazione, calo del desiderio e disfunzione erettile). Un dato di fatto, questo, su cui finora pareva ci fosse ben poco da discutere: con l'età la produzione dell'ormone della mascolinità si riduce inevitabilmente. 


 Rileggiamo la dislessia. Per capire di più

Prima si è cominciato a parlare di dislessia, poi è stata la volta della discalculia e poi della disgrafia e della disortografia. Tutti (ma soprattutto chi ha figli in età scolare) hanno cominciato ad avere una certa familiarità con questi termini, ma questo non significa sia facile capire che cosa significhino tutte queste "dis".


Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86

 
 107 visitatori online
 Aggiungi ai Preferiti
Imposta HomePage
 
   Copyright © 2009 Psicologo@mico.it - WebMaster: Alfredo Anastasi